DLGS 231

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO EX D.LGS. 8 GIUGNO 2001 N. 231

Secondo la normativa italiana sulla  "Responsabilità Amministrativa degli Enti derivante da reato"  di cui al Decreto Legislativo n. 231, del 8 Giugno 2001, le persone giuridiche possono essere ritenute responsabili - e quindi assoggettate a sanzioni pecuniarie ed interdittive - in riferimento a procedimenti penali avviati nei confronti di amministratori, dirigenti, dipendenti e collaboratori della società, accusati di aver commesso, o di aver tentato di commettere, uno tra i reati indicati dallo stesso decreto, nell’interesse o a vantaggio dell’ente medesimo. Le società sono quindi chiamate ad adottare modelli di organizzazione, gestione e controllo idonei a prevenire tali reati.

Il 9 febbraio 2012, con delibera del Consiglio di Amministrazione, GeSeM S.r.l. ha adottato il  Modello Organizzativo secondo i principi del decreto legislativo 8 giugno 2001 n. 231 e successive integrazioni.

Tale Modello indica una serie di principi e regole che amministratori, dipendenti e collaboratori di GeSeM S.r.l. si impegnano a rispettare, al fine di prevenire comportamenti che possano configurare i reati previsti dal Decreto.

Tali regole sono meglio dettagliate dai protocolli specifici per i singoli processi aziendali considerati a rischio.

 

ORGANISMO DI VIGILANZA

Al fine di garantire la corretta ed efficace attuazione del Modello, è stato istituito un Organismo di Vigilanza (O.d.V.), a cui tutti possono rivolgersi segnalando comportamenti a rischio o violazioni.

All’Organismo di Vigilanza, previsto dall’art. 6 del decreto legislativo 231/01, viene assegnato il compito di vigilare sulla concreta attuazione del modello di organizzazione e gestione. A tal fine, l’O.d.V. raccoglie e verifica le segnalazioni che dovessero pervenire da chiunque avesse riscontrato comportamenti configurabili come illeciti o tentativi di reato.

L’O.d.V. assicura la riservatezza dell’identità dei segnalanti. Si precisa che non sono ammesse segnalazioni anonime o provenienti da indirizzi di posta elettronica sospetti, in quanto queste verranno direttamente eliminate da un sistema automatico.

L’Organismo di Vigilanza si riserva inoltre la possibilità di denunciare alle Autorità competenti eventuali mail dai contenuti illeciti o offensivi per la reputazione della società, dello stesso organo e dei suoi membri o di terzi.

L’ODV di GeSeM Srl è un organo monocratico il cui unico membro è l'Avvocato Immacolata Ciarletta.

L'Organismo di Vigilanza può essere contattato al seguente indirizzo di posta elettronica:
odv@gesem.it

ATTENZIONE: all’Organismo di Vigilanza vanno segnalati solo fatti attinenti a possibili reati e non segnalazioni di disservizi o altre richieste.

 

CODICE ETICO e DI CONDOTTA

GeSeM ha adottato un proprio Codice Etico e di Condotta, al fine di orientare la propria attività aziendale in base ai principi di diligenza, correttezza e lealtà.

Il Codice Etico e di Condotta definisce i principi a cui si ispira l’attività dell’ente, ai quali dovranno uniformarsi manager, dipendenti, collaboratori e stakeholder in genere. Lo stesso codice rappresenta quindi una linea guida per la definizione di regole e norme di comportamento a cui GeSeM volesse in futuro aderire.

Ogni soggetto legato a GeSeM da rapporti lavorativi o istituzionali è tenuto a rispettare e far rispettare le norme del Codice Etico e di Condotta, a segnalare all’Organismo di Vigilanza qualunque violazione o tentativo di violazione di norme e principi del Codice medesimo ed a tutelare e preservare l’integrità del patrimonio, la reputazione e l’immagine di GeSeM.

GeSeM - Gestione Servizi Municipali Nord Milano Srl - Sede Legale Piazza V Giornate, 20 - 20020 Arese (MI)
Iscrizione Registro imprese: R.R.A. n. 1699422 - Capitale sociale € 92.700,00 - PEC: gesem@legalmail.it - P.IVA 03749850966